Se in passato gli ologrammi apparivano come qualcosa di fantascientifico ed inarrivabile, ora il divario non è più così lontano. Sony ha infatti presentato il nuovo Xperia Touch, il proiettore che trasforma ogni superficie nell’interfaccia di un tablet Android.

La struttura, sia hardware che software, appare estremamente simile a quella di un tablet Android (in questo caso basato su Android Nougat). Dispone di 32GB di memoria interna, 3GB di RAM e disparati protocolli di connettività, che vanno dal classico WiFi al sempre più ricercato e diffuso NFC. Inoltre, in aggiunta ai classici accellerometri e bussola di cui ogni tablet dispone, Xperia Touch gode della presenza di sensori di umidità, temperatura e pressione atmosferica. Per finire, per garantire il miglior funzionamento possibile dello schermo proiettato, avrà accesso ad un sensore per il monitoraggio della luce ambientale ed un altro che permette di rilevare la presenza delle persone vicine.

xperia touch active

Il fulcro di Xperia Touch è ovviamente la proiezione dello schermo e la sua capacità di rilevare tocchi e gestures. Lo schermo verrà proiettato ad una risoluzione fissa di 1366 x 768, risoluzione che non pare pienamente sufficiente in caso di proiezioni più ampie dello standard. Infatti, la dimensione default dello schermo risulta essere di 23”, ma si può arrivare fino ad un notevole 80”. La gestione del tocco è ottenuta tramite una sinergia tra sensori infrarossi ed una telecamera che riconoscerà i movimenti delle mani a 60 fps (frame per secondo).

xperia touch home

È inoltre stato confermato il supporto per Google Assistant e per il Remote Play di PS4, smascherando l’intenzione di Sony di fornire un valido supporto per centralizzare il più possibile la gestione dei dispositivi domestici.

Non è tutt’oro quel che luccica, però. Infatti, si presentano dei difetti non indifferenti quali la scarsa autonomia data dalla natura domestica del dispositivo, e il prezzo, che si assesta sulla spaventosa cifra di 1700$.

Si tratta sicuramente di un dispositivo dall’enorme potenziale che se adeguatamente supportato e migliorato potrebbe, in seguito ad un taglio di prezzo, guadagnarsi la sua fetta di mercato.

Condividi